Max-width 100%

QXV0b2FjY2Vzc29yaSBBVVRPRE9D

NONANTOLA FILM FESTIVAL 14 - La gara ai tempi del Coronavi...

Dare un segnale di vitalit e allo stesso tempo di continuit in que...

Continua

PRATO FILM FESTIVAL 8 - Rinviata l'edizione in data da des...

Punto 180Punto 180

Gioco da tavolo creato e illustrato da Giacomo Doni, ispirato alla legge del '78 sulla chiusura dei manicomi.

I DVD DI CINEMAITALIANO.INFOI DVD DI CINEMAITALIANO.INFO

Vieni a scoprire i pluripremiati film selezionati e promossi dalla nostra redazione.

BANDI DI CONCORSOBANDI DI CONCORSO

Segnala gratuitamente un bando per il tuo festival cinematografico.

Cinema ultime notizie News Cinema Italiano XML

DIABOLIK SONO IO - Il 3 aprile su Rai5 per ...

Il Re del Terrore, lantieroe per eccellenza del fumetto italiano: Diabolik, nato nel 1962 dalla fantasia di Angela e Luciana Giussani e protagonista dellomonima testata, che continua a essere uno dei fumetti pi venduti in Italia e unicona del mondo della letteratura disegnata. Per la prima volta, la sua storia viene raccontata dal docu-film Diabolik sono io, in prima visione venerd 3 aprile 2020 alle 21.15 su Rai5 per Art Night. Scritto da Mario Gomboli e Giancarlo Soldi, che firma anche la regia - e prodotto da Anthos Produzioni con Rai Cinema in collaborazione con la casa editrice Astorina - il documentario una vera indagine che cerca di svelare il mistero intorno ad Angelo Zarcone (interpretato dallattore Luciano Scarpa), il disegnatore del Numero Uno di Diabolik, scomparso senza lasciare tracce dopo aver completato le tavole del primo albo. E si dice che nel 1982, per il ventennale della testata, sia stato assoldato persino il famoso investigatore Tom Ponzi per ritrovare Zarcone. Inutilmente. Che cosa succederebbe se quel disegnatore si trovasse oggi a cercare se stesso? Chi troverebbe? Angelo Zarcone oppure Diabolik? Partendo da questo spunto, il docu-film immagina di tratteggiare un identikit quanto pi accurato del Re del Terrore, con laiuto di alcune grandi firme del fumetto come Milo Manara, Mario Gomboli, Alfredo Castelli, Tito Faraci, Gianni Bono, Giuseppe Palumbo; di esperti del noir come Carlo Lucarelli e Andrea Carlo Cappi; di registi come i Manetti bros.; del costumista Massimo Cantini Parrini oltre che della partecipazione straordinaria di Stefania Casini nei panni dellavvocato Bianca Rosselli e della presenza di Claudia Stecher in quelli di una misteriosa ragazza. Anche se a fare da fil rouge della narrazione sono ancora le sorelle Giussani, grazie a unintervista senza tempo riemersa dalle Teche Rai che - insieme ai Super8 ritrovati dei viaggi di Angela e Luciana attorno al mondo, alle tavole storiche dellarchivio Astorina e agli omaggi disegnati dal vivo da Giuseppe Palumbo - contribuiscono a dare vita a un ritratto mai visto prima delleroe del fumett...

FERRARA FILM FESTIVAL 2020 - Rinviato a data...

La direzione del Ferrara Film Festival ha comunicato lo spostamento finale dellevento sotto forma di una lettera speciale scritta direttamente dal Direttore del festival Maximilian Law, ideata anche in supporto allIndustria del Cinema in Italia e nel Mondo. Buongiorno, In qualit di Direttore del Ferrara Film Festival ho il dovere di informarvi in maniera trasparente ci che siamo costretti ad affrontare in queste settimane. Durante ledizione del 2019 abbiamo visto quasi 10.000 persone partecipare al festival, per cui la nostra priorit principale proteggere la salute e la sicurezza del nostro pubblico, della nostra squadra e di tutti gli ospiti. Lo scorso mese vi abbiamo comunicato che il festival sarebbe stato rinviato alle nuove date del 2-10 Maggio, tuttavia questa crisi globale sta causando danni molto pi grandi di quanto avessimo potuto immaginare. Anche solo due mesi fa nessuno poteva prevedere la portata di tutto ci che sta accadendo ora. I divieti di viaggio e di aggregazione purtroppo dureranno molto pi a lungo di quanto immaginassimo. Tutti i cinema e moltissime attivit rimarranno probabilmente chiusi fino a maggio, per questo motivo non abbiamo altra scelta e siamo costretti a rimandare ulteriormente il Ferrara Film Festival a data da destinarsi. Tuttavia, citando il film Il Corvo, mi permetto di dire che: non pu piovere per sempre. Io e il mio Team non smetteremo mai di far sognare il nostro pubblico, e stiamo lavorando duramente nel trovare il periodo pi sicuro nellarco dellanno, qualora ce ne fosse la possibilit. Tuttavia, ci tengo moltissimo a sottolineare che il settore del Cinema, per quanto non possa sembrare di primaria importanza in confronto a quello che sta succedendo i questo momento nel mondo, lo sar quando tutto torner alla normalit. Quando si pensa ai film, vengono in mente le star di Hollywood, gli studios e il glamour. Ma l'industria cinematografica riguarda tutti: le persone che gestiscono i cinema, chi maneggia le attrezzature, chi stacca i biglietti, chi vende pubblicit fino ad arrivare a chi pulisce le sale cinematografiche. Sono queste le persone ci danno la possibilit di sognare attraverso il Grande Cinema. Lessere umano ha bisogno di sognare, di arricchirsi culturalmente e di perdersi in forti emozioni per far s che la propria giornata finisca in maniera migliore. Il Cinema tutto questo, il Cinema vita. Quando giunger il momento del ritorno alla normalit, ci sar ancora pi bisogno del vostro aiuto e supporto. Grazie e un caro saluto. MAXIMILIAN LAW Direttore Ferrara Film Festiv...

SOSTEGNO PER ATTORI - Iniziativa della colle...

A partire dal 1aprile 2020 disponibile sul sito di Artisti 7607 (www.artisti7607.com), l'iniziativa a sostegno degli attori mandanti della collecting Artisti 7607 che gestisce i diritti connessi al diritto d'autore spettanti agli artisti interpreti ed esecutori. L'azione, mirata a sostenere i lavoratori del settore spettacolo, stata divulgata sui canali ufficiali di Artisti 7607, come aiuto concreto agli artisti e prevede i seguenti punti d'intervento: 1. Sostegno per il lavoro perso a Marzo e Aprile 2020 - In considerazione delle attivit professionali nell'audiovisivo e nel teatro, sospese o cancellate nei mesi di marzo e aprile 2020, gli artisti mandanti aventi diritto in stato di necessit, possono richiedere ad Artisti 7607 un sostegno di 500.00, documenti fiscali al link https://www.artisti7607.com/iniziative-di-sostegno-emergenza-coronavirus/ ; 2. Anticipo Pagamento per Copia Privata 2018 - E' anticipata la ripartizione dei compensi per copia privata 2018 per 300.00, per gli artisti mandanti aventi diritto, documenti fiscali al link https://www.artisti7607.com/iniziative-di-sostegno-emergenza-coronavirus/ ; 3. Rimborso per Provini in Self Tape - Artisti 7607 sostiene l'attivit professionale degli interpreti con un compenso di 80.00 anche per la partecipazione a provini di cinema e TV svolti in self tape; 4. Indennit INPS, Assistenza tramite lo "Sportello Fiscale" I mandanti della collecting potranno inviare una e-mail di richiesta all'indirizzo [email protected] , contattando il servizio gratuito di "Sportello Fiscale", che assister gli artisti nella preparazione della domanda per l'indennit INPS di 600.00 previsto dal decreto Cura Italia per i lavoratori dello spettacolo. 5. Sportello Legale - La collecting mette a disposizione dei propri mandanti, il servizio gratuito di "Sportello Legale", scrivendo all'indirizzo mail [email protected] Il servizio offre servizi di consulenza legale in tema di diritto del lavoro e di diritti derivanti dal rapporto di lavoro o di collaborazione, esecuzione e cessazione del contratto di lavoro o di collaborazion...

CORONAVIRUS - IL RACCONTO DI UN AUTORE


FILMINTUSCANY - I Photogenici al tempo della...

Dieci puntate sul web per esorcizzare e alleviare il peso della quarantena, preludio alla prossima sitcom televisiva, prodotta dalla FILMINTUSCANY. Saranno gli attori Marco Iannitello e Michele Abbondanza, conosciuti sul web come I Photogenici, a incarnare un'idea della producer Michela Scolari che gi da qualche mese stava lavorando ad un concept con il duo comico riminese, insieme a Ivo Romagnoli. La miniserie web, dieci puntate scritte da Simone Bertozzi, rientra all'interno di un un progetto pi ampio promosso dal Comune di Castiglion Fiorentino e che, in un momento cos difficile per l'intera comunit, ha come obiettivo quello di offrire momenti di svago e di socialit virtuale. Come un vero e proprio Antidoto culturale, questo il nome della pagina Facebook che ospita l'intero progetto, all'ansia da Coronavirus. Il titolo, che fa il verso al capolavoro di Kubrick, si chiamer 2020: Odissea sul Divano. E narra la vita di due amici, resi celebri dalla rete grazie una serie di sketch satirici sui locali della Riviera romagnola, costretti a rimanere lontani e a modificare le proprie abitudini al tempo del Coronavirus. Un'idea che anticipa una sitcom esilarante, irriverente e intelligente, nata dalla mente folle de I Photogenici di cui mi sono perdutamente innamorata e che presto sar un sitcom televisiva, da non perdere!, rivela Michela Scolari, produttrice che pochi mesi fa aveva gi lavorato a Castiglion Fiorentino con il film Anna Rosenberg, diretto da Michele Moscatelli e interpretato da Claudia Gerini, Christophe Favre e Pasquale Greco. Ogni puntata sar pubblicata, a partire da gioved 2 aprile, il marted, gioved e sabato, alle ore 17, sulla pagina del duo rimines...

Note di regia di "Agalma"

Il progetto nasce con lintento di creare un racconto per immagini sullarcheologia, una materia complessa e declinabile in molteplici forme che cos si rivela una scienza dalla capacit di unire, un telaio in costante mutamento, un intelligente luogo vivo. In tal senso Agalma non un film di archeologia in senso stretto, ma allarga il suo orizzonte su una variet di aspetti che la determinano. Il palcoscenico su cui si dispiegano le trame del documentario il Museo Archeologico Nazionale di Napoli, che oltre a contenere un numero considerevole di opere del mondo antico, costituendo un faro per orientarsi nel mare magnum dellarte antica, un cantiere materiale e immateriale. Lumanit che nei secoli ha generato questo patrimonio e lumanit attuale che tenta di conservarlo con tutte le forze sincontrano in questo luogo attraverso ci che luomo lascia lungo il suo cammino, dando un seguito alla storia. per questo che varcare la soglia del Museo, ad un primo sguardo - quello del visitatore - significa scoprire un universo immaginifico ma comunque apparentemente immobile. Addentrarsi nei suoi spazi, poi, in particolare quelli solitamente non accessibili al pubblico, rivela un microcosmo di umanit in cantiere, di persone che compiono un lavoro costante in stretta relazione con le opere darte. Le opere sono prima di tutto manufatti con una storia secolare, poi reperti che sono stati esposti alla corrosione del tempo e ritrovati, e infine ora, grazie a chi si preso cura di loro, continuano a vibrare e narrarsi. Uno dei punti chiave proprio il restauro, che attraverso una monitoraggio costante e unazione decisa di chi si adopera per conservare e tutelare le opere, mostra questi oggetti, dallaura apparentemente intoccabile, continuamente maneggiati. Il lavoro imprime un incessante movimento alla materia, ne mette in moto le immagini che sono nascoste in potenza al suo interno. Una mano in costante rapporto con la materia. Il documentario guidato dalla necessit di decostruire il fascino innegabile espresso dalle opere in mostra e di provare ad immedesimarsi in loro, a evidenziarne le fratture fisiche. Nel film esse si trasformano in fratture metaforiche; diventano un luogo di possibilit, di intuizione, di supposizioni e interpretazioni. Locchio e la mano. Da un lato, c lo sguardo continuo di tecnici, studiosi, fotografi, visitatori, la macchina fotografica e ovviamente lo spettatore. Dallaltro lato, il tocco chiaramente importante, poich il film mostra le attivit in cui i manufatti sono costantemente tenuti, afferrati, accarezzati con estrema cura e attenzione. Da punte spesse che tagliano lastre di marmo a sottili aghi che rimuovono minuscole macchie di corrosione su maschere di metallo: sonde, pori, dettagli, evidenziando laura di bellezza posseduta da ogni manufatto, in modo da rivelare la sua natura frammentaria. Vorrei che lo spettatore intraprendesse questo viaggio in bilico tra conoscenza - profonda e necessaria ma nel contempo visione estemporanea dei corpi che abitano le sale, i laboratori e i magazzini. Questo registro speculativo, quello pi complesso, che conduce nella doppia natura del film (ottica e aptica) si affianca con gli altri registri della mia ricerca, e del film, che convivono: osservativo e scientifico. Al primo affidato il compito di mostrare il contesto e mettere in luce le azioni caratterizzanti degli spazi del museo. Il secondo si rivela necessario a sostenere con solidit gli argomenti garantendone laccuratezza. Il flusso dellelemento materico ruota attorno agli interventi che i restauratori compiono, interventi mirati a volte a salvaguardare il manufatto, altre a sottolinearne la storia. Crepe, corrosioni, fratture, pezzi mancanti, rivelano il tempo e la caducit di opere realizzate con materiali di varia natura. Marmo, pietra, metalli, terracotta, sono alcuni dei materiali con cui i restauratori devono confrontarsi e di cui devono essere fini conoscitori. Poi, come in una struttura a raggi, piano piano ci si apre ai luoghi del museo e si scoprono ad esempio figure quasi misteriose: i consegnatari, che come dei novelli messaggeri conoscono tutto dei depositi, luoghi silenziosi come un limbo dove le opere che ancora non hanno trovato spazio espositivo riposano in attesa di vedere la luce. Un altro aspetto su cui il documentario si sofferma la forte relazione tra lopera e chi la osserva o ne osservato. Lo sguardo di una statua diviene luogo di possibilit interpretative e punti di vista; lo sguardo delluomo si riflette in quello della scultura antropomorfa che pare interagire ed esprimere pensieri. Ci consente di entrare nel vivo delle questioni cruciali che ruotano intorno ad unopera darte che esiste da secoli e che si trascina con s molte narrazioni che attraversano la storia umana fino ad oggi. Agalma indaga e incede sul dettaglio scrostando laura di evidente bellezza che ogni manufatto possiede per scoprirne la natura frammentaria. Il film procede come una stratigrafia, si muove su pi piani narrativi, agente di conoscenza e disvelamento. Latto e lazione sintersecano con la teoria, la storia e lo studio. Un equilibrio che fluttua, si mescola e diviene materia viva, materia filmabile e non questioni polverose riservate a conoscitori iniziati. Salvatore Settis, nel suo Futuro del classico (Einaudi 2004), sostiene la necessit che larte classica non viva in immobile icona, ma in mutevole forma perch ha ancora molto da dire nel suo iterarsi e trasformarsi. questo slancio che mi ha portato a pensare che il linguaggio cinematografico possano attraverso la forza dellosservazione mettere in luce le questioni che riguardano larcheologia e la storia dellarte classica indagando la vita attuale. Aver seguito la vita del Museo per quasi due anni mi ha dato lopportunit di filmare svariati spostamenti, lavorazioni, installazioni e restauri. Ma solo di recente con il lungo e straordinario allestimento della Grande Mostra sulla Magna Grecia nelle sale con i mosaici di Pompei ho testimoniato, sperimentato e provato a filmare quel concetto di arte che perdura nel presente in mutevole forma nel momento in cui luomo riesce a donargliene una nuova. Svegliare le opere dal sonno dei depositi, riportarle in vita nel medesimo museo - dove sono state a sopire per secoli - un messaggio alla posterit dell infinito fare umano. Scoprire che giovani donne siano le maggiori artefici di questa ricerca e della sua messa in mostra ne arricchisce il discorso. Questi materiali ultimi appena girati potranno contribuire ancora una volta allidea del mio film: un disegno appassionato, vivo e contemporaneo e insieme un approccio rigoroso nei suoi principi, ma allo stesso tempo poetico. Doriana Mona...

ALDO FABRIZI - A 30 anni dalla sua scomparsa...

Il 2 aprile 1990 scompariva a Roma una delle figure pi carismatiche della cultura e del cinema italiani, Aldo Fabrizi. Il Festival del Cinema Europeo di Lecce in occasione del trentennale dalla scomparsa rinnova lintento di rendere omaggio al poliedrico artista e annuncia il restauro de La famiglia Passaguai (1951) da Fabrizi diretto e interpretato. Loperazione di restauro realizzata dalla Cineteca di Bologna e RTI - Mediaset presso il laboratorio L'Immagine Ritrovata. Il film, portato a nuova luce, sar presentato in anteprima nellambito dellomaggio che il Festival dedica a Fabrizi, con la retrospettiva delle opere da lui dirette, una mostra sulla sua arte a cura della nipote Cielo Pessione, con fotografie, manifesti, locandine, abiti di scena, sceneggiature, ricette gastronomiche, tratte dallArchivio Fabrizi, la proiezione del film Fabrizi & Fellini: lo strano incontro in presenza dellautore Luca Verdone, ed un incontro/tavola rotonda moderato da Enrico Magrelli sullimportanza della figura di Fabrizi a cui prenderanno parte diversi addetti ai lavori. "Aspettiamo tempi migliori per rinnovare, a 30 anni dalla sua morte, l'impegno a promuovere la memoria e lo studio della lunga, brillante e variegata carriera di mio nonno" - dichiara la nipote Cielo Pessione - "e ci anche grazie al Festival del Cinema Europeo. Esempio di autorialit e arte drammatica squisitamente artigianali, di questi tempi lui stesso avrebbe detto: 'bisognerebbe contrapporre un poco alla logica del cervello, dei calcoli e della convenienza, quella del cuore, della poesia'". Lappuntamento con la XXI edizione del Festival del Cinema Europeo, a causa dellemergenza del Covid-19 e in ottemperanza alle direttive Ministeriali e Regionali a tutela della salute pubblica, non si terr ad aprile, bens in data da destinars...

PASSEGGERI NOTTURNI - La serie diventa un fi...

Dopo il lancio in esclusiva su RaiPlay, la serie Passeggeri Notturni, prodotta da Anele in collaborazione con Rai Fiction e tratta dalle raccolte di Gianrico Carofiglio Passeggeri Notturni (Einaudi, 2016) e Non Esiste Saggezza (Rizzoli, 2010) diventa un film per la tv in onda in prima visione su Rai3 venerd 20 marzo 2020 in prima serata. Protagonista Claudio Gio nei panni di Enrico, conduttore radiofonico di una trasmissione serale di grande successo in cui gli ascoltatori raccontano le proprie vicende personali, la cui vita verr stravolta dallincontro con una donna misteriosa, Valeria (Nicole Grimaudo). Un film a capitoli - della durata di 90 minuti - che esplora il tema della giustizia in tutte le sue sfaccettature attraverso le difficili scelte morali dei numerosi personaggi, interpretati da un prestigioso cast di attori, tra cui Gian Marco Tognazzi, Marta Gastini, Paolo Sassanelli, Alessandro Tiberi, Alessio Vassallo, Giampiero Judica, Ivana Lotito, Paolo De Vita, Caterina Shulha. Un racconto psicologico e letterario unito a temi contemporanei in un intreccio noir, per un adattamento intrigante ed attuale della narrativa di Gianrico Carofiglio, che ha collaborato personalmente al progetto come supervisore editoriale. Sullo sfondo di una Bari moderna e inedita, Enrico ogni sera, dal suo studio di registrazione, intrattiene il pubblico con la sua voce avvolgente e il suo carisma, raccontando le storie degli ascoltatori o di suoi conoscenti e scegliendo di volta in volta le canzoni pi appropriate per accompagnare i racconti. Storie come quella di Sabrina (Marta Gastini), unascoltatrice fedele ma timidissima, segnata da un profondo dolore che ha avuto conseguenze disastrose sui suoi rapporti con gli altri; del fotografo Massimiliano (Alessio Vassallo) pentito di non aver mai tentato di ritrovare Laura (Caterina Shulha), una ragazza cieca ed affascinante conosciuta per caso in aeroporto; di Giovanni (Alessandro Tiberi) e del suo errore di giudizio verso lo sconosciuto Michelangelo (Paolo Sassanelli); o ancora la storia di Paola (Ivana Lotito) unex poliziotta rimasta sconvolta da un caso delicato che ha cambiato il corso della sua vita. La vita di Enrico cambia radicalmente quando un giorno, su un treno notturno, incontra Valeria, una donna molto affascinante, che Enrico intuisce nascondere qualcosa, forse un grande dolore. Ma il mattino seguente, di lei non c pi traccia. Il mistero di Valeria si ripercuote sulla vita lavorativa di Enrico, i racconti in trasmissione sembrano tutti parlargli di lei, gli riportano alla mente quella conversazione a malapena accennata tra loro. Nel frattempo Enrico riceve la visita di Nicola (Gian Marco Tognazzi), un amico poliziotto, che sta indagando su un caso di suicidio di una ragazza che da poco si era trasferita a Bari: si tratta di Sabrina, quella stessa ascoltatrice che aveva raccontato ad Enrico pochi giorni prima il suo dolore e che lui aveva spronato a reagire. Tormentato dal senso di colpa, Enrico decide di andare al funerale ed l che, inaspettatamente, si trova davanti Valeria, e scopre che la sorella maggiore di Sabrina, venuta a Bari per fare chiarezza sugli ultimi giorni di vita della sorella. Passeggeri Notturni un progetto composto da una serie in 10 episodi da 13 minuti circa, disponibile in esclusiva su RaiPlay in un unico boxset da marted 25 febbraio, e un film a capitoli da 90 minuti in onda venerd 20 marzo in prima serata su Rai3. Una produzione Anele in collaborazione con Rai Fiction, con il contributo di Regione Puglia. Tratto dai racconti di Gianrico Carofiglio contenuti nelle raccolte Passeggeri Notturni (Einaudi, 2016) e Non Esiste Saggezza (Rizzoli, 2010). Prodotto da Gloria Giorgianni con Tore Sansonetti e Carlotta Schinin. Produttori RAI Erica Pellegrini e Federica Rossi. Soggetto: Salvatore De Mola e Gianrico Carofiglio. Sceneggiatura: Francesco Carofiglio, Claudia De Angelis, Salvatore De Mola, Riccardo Grandi. Supervisione editoriale: Gianrico Carofiglio. Regia: Riccardo Grand...

ZalABB - Nuovi film, nuove esclusive

ZalABB, la piattaforma partecipativa di cinema del reale in streaming di Zalab, cresce ancora e cambia pelle, mettendosi a disposizione della produzione e distribuzione indipendente italiana. "Aggiungiamo quattro nuovi titoli, ma soprattutto allarghiamo la piattaforma ad altre realt di produzione e distribuzione indipendente. Una piccola forma di mutuo aiuto, perch dalla crisi profonda di queste settimane ne usciremo solo insieme. Ed anche un modo, grazie ai colleghi e compagni di strada dellavventura del cinema indipendente, di offrire a voi, che sostenete ZalABB, dei titoli strepitosi". 4 NUOVI TITOLI disponibili in streaming Nostalgia della Luce, di Patricio Guzmn, grazie ed in collaborazione con I Wonder Pictures e I Villani di Daniele de Michele, prodotto da Mala. 1938 - DIVERSI di Giorgio Treves grazie ed in collaborazione con Mariposa Cinematografica e Le Grand Bal di Laetitia Carton grazie ed in collaborazione con il Cinema Beltrade. GLI ALTRI FILM IN CATALOGO disponibili in streaming ▸ IL PIANETA IN MARE di Andrea Segre ▸ LE COSE BELLE di Agostino Ferrente e Giovanni Piperno ▸ CONTAINER 158 di Stefano Liberti e Enrico Parenti ▸ LES SAUTEURS di A. B. Sidib, M. Siebert, E. Wagner ▸ SELFIE di Agostino Ferrente ▸ IBI di Andrea Segre ▸ UNTITLED di Michael Glawogger ▸ MINGONG di Davide Crudetti ▸ DOVE BISOGNA STARE di Daniele Gaglianone e Stefano Collizzolli ▸ ISIS, TOMORROW di Francesca Mannocchi e Alessio Romenzi ▸ FUORICLASSE di Stefano Collizzolli e Michele Aiello ▸ I SOGNI DEL LAGO SALATO di Andrea Seg...

CG ENTERTAINMENT - Moltiplica l'offerta di c...

In questo periodo CG Entertainment continua a stare vicino ai propri spettatori potenziando lofferta di intrattenimento a casa: da oggi sono disponibili in vendita nuovi film in Dvd e Blu-Ray tramite le-commerce cgentertainment.it, attraverso cui possibile accedere anche a una ricca proposta di promozioni speciali; grazie a www.cgdigital.it attivo inoltre il servizio On Demand di noleggio e il download digitale; infine sulla piattaforma Amazon Prime Video e sul canale Youtube di CG possibile vedere gratuitamente una selezione sempre aggiornata di film del catalogo. Queste le nuove proposte di CG disponibili da oggi su www.cgentertainment.it : Dio donna e si chiama Petrunya di Teona Strugar Mitevska IN BLU-RAY e ON DEMAND da questo link https://tinyurl.com/towxqmp Disillusa dalla vita e senza un lavoro, la giovane Petrunya si ritrova per caso nel mezzo di unaffollata cerimonia religiosa riservata agli uomini: una croce di legno viene lanciata nel fiume e chi la recupera avr un anno di felicit e prosperit. Con aria di sfida, anche Petrunya si getta in acqua, riuscendo a prendere la croce per prima, nello scandalo generale: mai a una donna era stato permesso di partecipare allevento e tanto meno di vincere. Tutto il paese sembra unito nel chiederle di restituire la croce, con le buone o con le cattive, ma Petrunya decisa a non arrendersi e a tenerla con s a ogni costo. 69 Berlinale 2019 - 37 Torino Film Festival - Lux Film Prize, European Parliament, Official Selection Competition 2019 Fellini Satyrcon - Nuova Versione Restaurata di Federico Fellini IN BLU RAY LIMITED EDITION e IN DVD da questo link https://tinyurl.com/ug2r4zd Parlando del suo Satyricon, Fellini lo definiva un film di fantascienza. Lorigine evidentemente lopera omonima di Petronio, ma Federico, come sua abitudine, la rilegge e la rappresenta innestandovi la sua immaginazione iperbolica. Ed ecco che i liberti Encolpio e Ascilto, che si contendono le grazie del giovinetto Gitone, e tutta la schiera di personaggi in cui si imbattono nel loro viaggio, dal poeta Eumolpo al ricco Trimalcione, dal pirata Lica allimperatore, passando per schiavi, prostitute, patrizi, oracoli, non sono pi solo caratteri della Roma decadente del primo secolo, ma rivelano il disorientamento di un Sessantotto che ha scardinato ogni certezza. Restauro realizzato nel 2019 dal Centro Sperimentale di Cinematografia - Cineteca Nazionale ed Istituto Luce - Cinecitt a partire da materiali messi a disposizione da Alberto Grimaldi Productions. Tutte le lavorazioni sono state eseguite presso il laboratorio Studio Emme di Roma. Restauro realizzato per il centenario della nascita di Federico Fellini. FELLINI 100 (Cineteca di Bologna - Istituto Luce - Cinecitt - CSC Cineteca Nazionale). The Canyons di Paul Schrader IN BLU RAY, IN DVD e ON DEMAND da questo link https://tinyurl.com/uvscldn Christian un edonista manipolatore che ama giocare con il potere e vivere in mezzo ai lussi che il suo fondo fiduciario gli garantisce. Frequenta da circa un anno Tara, un'aspirante attrice e modella con la quale vive una storia dove dominano sesso, trasgressione e stravizi. L'apparente equilibrio della coppia vacilla appena nelle loro vite compare Ryan, attuale compagno dell'assistente di Christian, Gina, ma soprattutto ex di Tara scelto come protagonista del film horror che Christian intende produrre. Questo incontro scatener una spirale di violenza e sconvolger per sempre le vite dei protagonisti. Dal creatore di "Taxi Driver" e dall'autore di "American Psycho": sesso, trasgressione, violenza. Nessun limite nel cuore di Los Angeles. Hansel & Gretel e la strega della foresta nera di Duane Journey IN BLU RAY, IN DVD e ON DEMAND da questo link https://tinyurl.com/tz8eshc Due adolescenti, Hansel e Gretel, si recano fiduciosi a casa di un'anziana signora per comprare una specialissima qualit di marijuana, la "Foresta nera." Quella che sembrava un'innocua vecchina per si riveler una spaventosa strega: cosa succeder ai due adolescenti? Riusciranno Hansel e Gretel a sfuggire alle grinfie di una strega che sembra uscita da uno degli incubi pi inquietanti di sempre? Dai produttori di "Twilight" una rilettura contemporanea della celebre favola, ma il lieto fine questa volta non garantito Free Birds - Tacchini in fuga di Jimmy Hayward IN BLU RAY, IN DVD e ON DEMAND da questo link https://tinyurl.com/re56xes Reggie, maldestro e dal cuore tenero, conduce una vita decisamente agiata: salvato dal Presidente degli Stati Uniti il giorno del Ringraziamento, passa le sue giornate tra pizza e TV. Ma quando nella sua vita piomber Jake, Presidente (e unico membro) del FLT, Fronte Liberazione Tacchini, verr coinvolto in una folle missione: salvare la sua specie eliminando i tacchini dal menu della Festa del Ringraziamento! Per farlo la strana coppia dovr tornare indietro nel tempo, precisamente nel 1621.... Un'avventura esilarante a spasso nel tempo dal produttore premio Oscar per "Shrek...

CINEMA, DOMANI - Guido Zucchini, piattaforma...

Prosegue l'inchiesta di Cinemaitaliano che esplora, attraverso le parole di diversi operatori della filiera cinematografica, i possibili scenari che potrebbero coinvolgere il mondo del cinema in Italia una volta superata l'emergenza Covid-19. In un momento in cui il dibattito sulle piattaforme digitali pi che mai acceso, ne abbiamo parlato con Guido Zucchini, Direttore Relazione Esterne & Istituzionali di CHILI, per capire come in futuro la sala e il salotto potranno convivere. In un momento di grande difficolt come quello che stiamo vivendo, molte aziende stanno lanciando delle iniziative a sostegno degli ospedali. Ed anche Chili sta facendo la sua parte con una campagna a sostegno dell'ospedale Humanitas Gavazzeni di Bergamo... Siamo partiti dall'idea di individuare un luogo e un istituto in particolare. La nostra sede a Milano, e vedendo ci che sta succedendo di drammatico in Lombardia, in particolare a Bergamo, abbiamo pensato di rivolgere l'attenzione proprio li. Ci siamo chiesti come potessimo contribuire e la cosa bella stata la reazione di tanti distributori italiani ed internazionali che si sono messi a disposizione fin da subito. Lo spettatore paga il solito prezzo, ma un euro lo destiniamo a favore dell'ospedale. La campagna partita molto bene, saremo ovviamente contenti quando potremo vederne i risultati soprattutto in termini di raccolta finale. La quarantena e lo stazionamento a casa in che termini sta impattando sui gusti e sulle scelte degli spettatori che decidono di noleggiare/acquistare film sulla vostra piattaforma? Questo periodo non sta cambiando i gusti degli spettatori, ma sta cambiando parecchio la quantit delle fruizioni. Gli ultimi arrivi, titoli come Joker ad esempio, sono quelli che vanno per la maggiore, ma se si va a guardare al totale dei consumi di una piattaforma come la nostra, il grosso del numero esce fuori dalla cosiddeta coda lunga. Abbiamo un catalogo di oltre 10.000 contenuti che spazia dalla storia del cinema alle novit italiane ed internazionali, cos come gli amanti del cinema di casa nostra possono trovare dalla commedia italiana di Tot e Alberto Sordi a maestri come Ettore Scola, fino all'ultimo Ferzan zpetek. Se per si guarda alla Top3 si rintracciano spesso quei titoli che hanno gi precedentemente sfondato al botteghino dei cinema, e che portano con se una grande attesa rispetto all'uscita a noleggio. State riscontrando una crescita nel numero dei noleggi o vi mantenete stabili rispetto al passato? I consumi verso i contenuti streaming da parte dei nostri utenti sono incrementati di tre volte rispetto agli altri periodi. Tantissima gente in pi viene inoltre sulla nostra piattaforma a cercare, ad informarsi, ma ovviamente solo una quota di essa sceglie poi di acquistare o noleggiare in quel preciso momento. Nei giorni scorsi delle major come Universal e Sony hanno deciso di non attendere una futura finestra theatrical, e di uscire direttamente su Chili con titoli come "Bloodshot", "Emma" e "L'uomo invisibile", in alcuni casi con dei prezzi maggiori rispetto al solito. Cosa differenzia questa forma di direct-to-streaming rispetto alla "prima visione home-video"? In questo momento il dibattito caldissimo, e gi da qualche tempo negli Stati Uniti si parlava di questa finestra Premium VoD, che vuol dire anticipare di un po' l'uscita in piattaforma digitale di un film che appena stato in sala. Questo tipo di finestra, che chiaramente avr bisogno di tempo per andare a regime, arriva a costare di pi, perch si anticipa la visione e la rende pi vicina al concetto di cinema. Adesso il mondo sta cambiando a causa dell'emergenza Coronavirus, i cinema sono chiusi, e ci saranno dei mesi dove i film non andranno in sala. E' un momento in cui bisognerebbe essere in grado di capire ci che sta accadendo e anche riuscire a fare sistema, senza avere paura di intaccare business che purtroppo in questo momento sono chiusi. C'era una crisi e una distanza tra la casa e la sala gi prima del Coronavirus, e tutto questo mi sembra solo l'accellerazione di un processo gi in atto. Il cinema come esperienza in sala resta insostituibile, ma potranno esserci dei contenuti che magari non attenderanno i 105 giorni per uscire online, cos eviteremo anche di fare un favore alla pirateria, o uscite in contemporanea, cercando di trovare un modello, perch no la geolocalizzazione dei contenuti, dove gli esercenti e le piattaforme possano trovare una sinergia, perch ovvio che nessuno deve farsi del male. Il timore di molti che lo "spettatore" che uscir dalla quarantena sar mutato, e che si sar assuefatto al divano di casa, dimenticando la poltroncina della sala. Pensi sia possibile una "mutazione" simile, e credi invece che potranno mai esistere territori di comune dialogo e collaborazione tra le sale e le piattaforme VoD? Torneremo fuori casa, a regime spero tra la tarda primavera e l'inizio dell'estate, un momento dell'anno che non mai stato squisitamente cinematografico o migliore per stare al chiuso. Rispetto a quando ripartir del tutto la stagione cinematografica penso che stare cinque o sei mesi lontano dalle sale non cancelli le abitudini, e quindi si continuer assolutamente ad andare in al cinema. In questo senso sono convinto che gli spettatori sceglieranno le sale che sapranno offrire un'intelligente programmazione. Allo stesso tempo gi da tempo gli italiani stanno entrando in contatto con contenuti digitali di qualit disponibili in salotto, e se ora si sta registrando un'impennata, la crescita a doppia cifra sta avvenendo gi da 5 anni. Alla fine di questo periodo i dati di questa esperienza andranno analizzati per cercare di realizzare un modello per il futuro che dovr passare necessariamente dal rapporto tra sala e digital...

AQUA FILM FESTIVAL 2020 - Rinviato a ottobre...

Si terr a Roma, presso la Casa del Cinema, dal 5 al 7 ottobre la quinta edizione di Aqua Film Festival, rassegna internazionale che vuole rappresentare, con lo strumento cinematografico e di documentazione, lo straordinario mondo dellacqua nei suoi diversi valori e funzioni di utilizzo, per scoprire nuovi talenti cinematografici e nel campo dellaudiovisivo. Direttore Artistico e fondatrice del Festival Eleonora Vallone pittrice, stilista, autrice, attrice di cinema, televisione e teatro, giornalista ed esperta di metodologie salutistiche in acqua. Un modo per valorizzare lacqua non solo in chiave artistica e legata alla sua bellezza, ma anche per sollecitare i registi a denunciare i disastri legati alla poca attenzione al mondo dellacqua. A questo tema dedicata la sezione fuori concorso, istituita dalla scorsa edizione, FRATELLO MARE, AMICO FIUME, CARO LAGO, organizzata a scopo benefico dai volontari dellAssociazione Culturale no profit UNIVERSI AQUA e aperta a filmati corti o cortini realizzati con smartphone che denuncino, con reportage anche di pochi secondi o minuti, qualsiasi tipo di attivit irresponsabile che provoca inquinamento del mare, dei fiumi o dei laghi. Novit di questa edizione, la sezione AQUA & ARCH, dedicata a progetti di bioarchitettura legati allacqua e la sezione AQUA MUSIC dedicata a video musicali con lacqua protagonista. La Giuria assegner il PREMIO SORELLA AQUA per il Miglior Corto e il PREMIO SORELLA AQUA per il Miglior Cortino. Sono, inoltre, previste Menzioni Speciali Trasversali che andranno ai corti o cortini girati anche da smartphone che meglio interpretano i seguenti sottotemi del Festival: Menzione speciale AQUA & AMBIENTE miglior documentario. Quindi, AQUA & ISOLA con tematica ambientata o ispirata da unisola. Dalla scorsa edizione inoltre istituita la sezione AQUA & THRILLER, aperta a corti o cortini di genere giallo, poliziesco o thriller, che attraverso lutilizzo dellacqua esprimano al meglio questa tematica. Durante ledizione di Aqua Film Festival 2020 verranno, inoltre, annunciati i vincitori del concorso parallelo a quello ufficiale dedicato a scuole ed universit Nazionali ed Internazionali, denominato AQUA & STUDENTS. Il comitato artistico e scientifico composto da figure del mondo dello spettacolo di consolidata esperienza. Ricca la presenza di film, corti e documentari. La recente tragedia dell'acqua alta a Venezia protagonista del reportage 'Omaggio a Venezia AquaGranda', ma ci sar spazio anche per il docufilm 'Mediterraneo Mare di Vita - The Director's cut' di Caterina Ponti, che sar presentato fuori concorso. Una vera e propria 'nuotata' negli sconfinati, variopinti, multiformi abissi del Mar Mediterraneo, una poetica escursione subacquea in cui vengono svelati i suoi vari, curiosi, affascinanti e vitali abitanti. I protagonisti di questa pluripremiata esperienza visiva ed audio-fonica di edutainment, la prima opera italiana di un nuovo format, sono suggestivi e straordinari acquanauti filmati da vicino nel loro habitat; un elogio alla vita che racconta, con approccio multi-disciplinare, il Mare Nostrum. I cortometraggi come sempre saranno variegati e toccheranno vari sotto-temi. In 'Il giorno pi bello', di Valter d'Errico, l'acqua e un ristorante sul mare distolgono l'attenzione da una imminente violenza: Sonia una ragazza di umili origini trasferitasi a Roma con le proprie speranze e progetti. L'incontro su un social network con il "principe azzurro" le cambier per sempre la vita.... Altro cortometraggio, 'Une chambre moi' della regista e sceneggiatrice tunisina Manele Labidi, che ha come base il saggio di Virginia Woolf, Una stanza tutta per s, ma sviluppato in chiave tragicomica. Il film sottolinea il gemellaggio tra AquaFilmFestival e il Festival dei Diritti Femminili & Cinema, che si tiene a Parigi, diretto da Mario Serenellini, con Ys Brisson delegata generale. Lo scorso dicembre, infatti, in occasione della seconda edizione del festival francese, AFF ha portato a Parigi due dei suoi corti scelti e premiati nelle precedenti edizioni, 'Grands Vents', di Nicolas Bellache e 'Rsce la lune' di Giulia di Battista. Ma il festival avr anche presentazioni di libri e incontri, come quello con il fisico Valerio Rossi Albertini, che dialogher con il pubblico nellambito di "Cinema e Scienza: la parola all'esperto". Lacqua uno degli elementi indispensabili affinch ad ognuno sia assicurato il diritto umano universale di avere un tenore di vita sufficiente a garantire la salute e il benessere proprio e della sua famiglia (art. 25, Dichiarazione universale dei diritti delluomo). Sulla Terra ci sono circa 1,4 miliardi di km3 di acqua, di cui il 97% contenuto negli oceani. Da essa dipende la storia dellumanit e la stessa genesi scientifica della vita e, al pari dellaria che respiriamo, essa costituisce la nostra principale fonte di sopravvivenza. Limportanza di questo elemento-madre assume innumerevoli forme e implicazioni e rappresenta unasse portante e continuo nelle economie, negli equilibri sociali e nelle identit culturali del pianeta. Per questo lAcqua rappresentata nel cinema ha un impatto pi sensibilizzante che nella realt...

ALI DI TELA - Il documentario sul deltaplani...

Dal 3 aprile 2020, in occasione della ricorrenza del compleanno di Angelo DArrigo, e per tutto il mese successivo diventa libera la visione del documentario "Ali di Tela" di Chiara Andrich e Giovanni Pellegrini prodotto da Pinup Filmaking nel 2015. Il film narra la vita di Angelo D'Arrigo, l'uomo che per primo ha sorvolato l'Everest in volo libero e che con il suo deltaplano insegnava a volare ad aquile e condor nati in cattivit. Angelo morto volando da passeggero su un aereo da turismo durante una manifestazione di volo nel 2006, ma ancora oggi rimane un punto di riferimento per piloti di tutto il mondo. Il suo insegnamento a "superare quotidianamente i nostri limiti per prendere completamente possesso della propria esistenza" si rivolge a tutta l'umanit, in particolare in questi giorni di grande difficolt per tutto il mondo. Seguendo la moglie Laura, i figli Gioela e Gabriele e i tanti amici che lo hanno conosciuto in volo, il documentario tratteggia un ritratto di Angelo D'Arrigo di tutti i giorni, in Sicilia, la terra in cui oggi ancora si sente viva la sua eredit spirituale. A contribuire alla realizzazione del documentario si rivelato fondamentale il contributo del gruppo dei piloti dell'Etnafly, tra cui Marco Busetta poi divenuto campione dItalia di parapendio nel 2019. "Ali di tela" non solo una biografia, ma un viaggio nel mondo del volo libero, una disciplina fatta di silenzi e di correnti daria", e fondamentale in questo viaggio l'apporto musicale di "Les Trois Psychologues" e di "Mia Schettino", due musicisti estremamente versatili che sono riusciti a trasmettere tanto l'emozione del volo quanto la tenerezza dell'amore per un amico, un marito e un padre. Arricchiscono il racconto visivo le animazioni di Michele Bernardi, vero e proprio luminare del cinema di animazione italiano, che ci trasmettono un'immagine poetica, quasi onirica, di quest'uomo che con il suo deltaplano realizzava uno dei sogni atavici dell'umanit, librarsi in volo come un uccello. A questo link sar visibile il film: https://vimeo.com/40166174...